2 – 10 marzo

SAGRA DEL CINGHIALE E DEL TORTELLO

Dove: Scarperia (FI)  Per info:  Tel.055.8430812

Si terrà a Scarperia (FI), nelle giornate di sabato 2, domenica 3, sabato 9 e domenica 10 marzo, la Sagra del Cinghiale e del Tortello. Si tratta di un’ottima occasione per gustare le specialità della cucina tipica del Mugello. Nel menù della sagra ricordiamo, tra i primi, i tipici tortelli mugellani, le pappardelle e la polenta al cinghiale. Tra i secondi consigliamo cinghiale in umido, cinghiale arrosto e spiedini di cinghiale. Per chi non ama la cacciagione ci saranno anche bistecca e rosticciana. Gli stand gastronomici, allestiti in ambiente coperto e riscaldato presso il Circolo MCL di Scarperia, resteranno aperti tutte le sere a cena dalle 19:00 e la domenica anche a pranzo dalle 12:00.

3 e 4 marzo

TERRE DI TOSCANA

Dove: Camaiore

Dal 3 al 4 marzo a Lido di Camaiore (LU) si svolgerà la 12ª edizione di Terre di Toscana. L’evento avrà come protagonista assoluto il vino di qualità, prodotto dai 130 viticoltori toscani che esporranno oltre 600 etichette. I visitatori potranno degustare i migliori vini della Toscana e le delizie della gastronomia locale. Tra queste non mancheranno formaggi e insaccati provenienti da ogni angolo della regione.

Terre di Toscana è organizzato da L’AcquaBuona, celebre periodico di cultura enogastronomica. L’evento si tiene all’UNA Hotel Versilia e l’orario d’ingresso è domenica dalle 11:00 alle 19:00 e lunedì dalle 11:00 alle 18:00. Il costo del biglietto di 30 euro darà diritto a degustare tutti i vini presenti.

6 – 8 marzo

FESTA DELLA BISTECCA E DELL’ACQUACOTTA

Dove: Orbetello.

Torna con l’11ª edizione la Festa della Bistecca e dell’Acquacotta a Fonteblanda, nel comune di Orbetello (GR). L’evento è previsto dal 6 all’8 marzo. Organizzata dalla Associazione Sportiva Dilettantistica Fonteblanda, la festa vede quindi protagoniste le ottime bistecche alla fiorentina servite su piastre calde insieme all’acquacotta, piatto tipico della tradizione contadina maremmana. Non mancheranno ovviamente altre specialità locali, mentre il tutto sarà accompagnato dai vini del territorio. Gli stand gastronomici, coperti e riscaldati, sono allestiti presso il Campo Sportivo di Fonteblanda ed sono aperti tutte le sere a cena dalle 19:30 e la domenica anche a pranzo dalle 12:30.

9 e 10 marzo

LIDO DI CAMAIORE STREET FOOD

Dove: Lido di Camaiore (LU) Per info: lunaeventi2016@gmail.com Tel.328.2924970

Camaiore si prepara a festeggiare la Pasqua con i migliori sapori del “cibo cotto e mangiato” lungo Viale Sergio Bernardini. La Carovana delle cucine su quattro ruote sono in arrivo nella bellissima e suggestiva località, sapori e prelibatezze fra mille novità in arrivo!

 

10 marzo

FESTA DELLA POLENTA

Dove: Vernio (PO) – Loc. San Quirico di Vernio Per info: Tel.0574.957458

Nella giornata di domenica 10 marzo a San Quirico di Vernio (PO) si terrà la 443ª edizione della storica Festa della Polenta. L’evento è certamente un momento di celebrazione di uno dei piatti tipici della Valle del Bisenzio, ovvero la polenta dolce a base di farina di castagne. Denominata anche Festa della Miseria o Pulendina, è però anche un importante momento di rievocazione storica, che si tiene in paese da oltre 400 anni, all’inizio della Quaresima. La Rievocazione storica della Festa della Polenta infatti celebra un fatto avvenuto nel 1512, quando tutto il pratese e la Val di Bisenzio furono colpiti da una terribile carestia e dall’invasione degli spagnoli in guerra contro Firenze. La popolazione di Vernio si salvò da questa terribile situazione grazie alla generosità dei Conti Bardi, che distribuirono gratuitamente alla gente polenta di castagne, aringhe e baccalà. Ed è proprio di questi tre cibi che avverrà la distribuzione negli stand gastronomici durante la giornata della festa. Negli stand delle attività locali si potranno gustare anche altri prodotti tipici come necci, castagnaccio e frittelle dolci. Il momento clou della festa è il corteo storico previsto nella mattinata dalle 9:30. Nel resto della giornata sono in programma altri momenti come le esibizione dei gruppi storici, oltre che la presenza di bancarelle di prodotti tipici e artigianato.

51a SAGRA DEL NECCIO A SAN QUIRICO DI VALLERIANA

Dove: Pescia (PT)- Loc. San Quirico di Valleriana Per info: d.dinelli@tin.it Tel. 339-5908937

Nella giornata di domenica 10 marzo a San Quirico di Valleriana, frazione del comune di Pescia (PT), si terrà la Sagra del Neccio, giunta quest’anno alla 51ª edizione. La sagra è un’ottima occasione per visitare lo splendido borgo medievale di San Quirico, immerso nel verde della cosiddetta Svizzera Pesciatina, facente parte della Montagna Pistoiese. La mattina della sagra infatti sarà possibile scoprire le Castella e i Castagneti della Valle del Pescia, con facili passeggiate adatte a tutti. Maggiori informazioni sulla passeggiata “Tra le Bellezze di Valleriana” sul sito agirotrek.com. Negli stand gastronomici, allestiti nella centrale Piazza Garibaldi, si potranno gustare i tipici necci, cioè crêpe di farina di castagne, farciti con ricotta, Nutella o formaggio. Gli stand rimarranno aperti nel pomeriggio, dalle 14:00 fino al tramonto. In caso di maltempo l’evento verrà rimandato alla domenica successiva.

 

16 – 24 marzo

SAGRA DEL TARTUFO MARZUOLO E DEL MAIALINO DI CINTA

Dove: Castelfranco di Sotto (PI)

Nelle giornate del 16-17 e 23-24 marzo a Castelfranco di Sotto (PI) si terrà la 8ª edizione della Festa del Tartufo Marzuolo e del Maialino di Cinta. Il menù della manifestazione è dedicato ovviamente al tartufo marzuolo, che prende questo nome proprio dal fatto che viene solitamente raccolto in questo periodo. In abbinamento a questo, sono previsti per quest’anno anche piatti a base di maiale di cinta. Tra i vari piatti che troviamo nel menù della sagra ricordiamo gli antipasti al tartufo o classico toscano, tagliolini o ravioli al tartufo, quindi bistecca classica o al tartufo, uova al tartufo e maialino al girarrosto di cinta. Completano il menù altri primi al ragù e i contorni. Gli stand gastronomici, allestiti presso la sede della Contrada San Bartolomeo, aprono il s abato a cena dalle 19:30 e la domenica sia a pranzo dalle 12:30 che a cena sempre dalle 19:30.

 

Fino al 19 marzo

SAGRA DELLE FRITTELLE

Dove: Rignano sull’Arno (FI). Per info: vedi in fondo allo spazio

Tutti i sabati e le domeniche dal 19 Gennaio al 19 Marzo 2019 a San Donato in Collina di Rignano sull’Arno (FI) si svolge la Sagra delle Frittelle. La sagra delle frittelle è una tradizione che si ripete ogni anno da più di 30 anni, per circa 3 mesi all’anno, dopo le festività natalizie e fino alla domenica che precede la Pasqua. In questo periodo dell’anno, ogni sabato e domenica si possono gustare presso gli stand dell’S. M. S. di San Donato in Collina frittelle artigianali fresche, prodotte all’interno dei locali dell’associazione, con la ricetta tradizionale che prevede come ingredienti arance, latte, riso e zucchero. Vengono proposte anche frittelle con l’uvetta. Il tutto da assaporare in una bella cornice paesaggistica, magari con del buon vinsanto. Informazioni: Tel.055699250 www.facebook.com/smssandonato.incollina; www.comune.rignano-sullarno.fi.it

 

Fino al 24 marzo

SAGRA DELLE FRITTELLE di BAGNO A RIPOLI

Dove: Bagno a Ripoli (FI) Per info: FB Contrada Alfiere

  • Dal 16 febbraio al 24 marzo a Bagno a Ripoli(FI) si terrà la Sagra delle Frittelle. Tutti i sabati e le domeniche la cittadina alle porte di Firenze proporrà questo gustoso prodotto locale. La Sagra delle Frittelle di Bagno a Ripoli apre i battenti alle otto di mattinae rimane aperta fino alle 19:00, o comunque fino a esaurimento di frittelle! Lo stand gastronomico è allestito in via Poggio della Pieve, precisamente all’incrocio con via Roma. La Sagra delle Frittelle è un evento gastronomico organizzato dall’Associazione Culturale Contrada Alfiere. Bagno a Ripoli sorge a una manciata di chilometri dal capoluogo toscano e offre interessanti costruzioni storiche.

Fino al 30 marzo

SAGRA DEL CACCIATORE

Dove: Certaldo

Cinghiale e lepre sono i prontagonisti della “Sagra del cacciatore” a Certaldo, organizzata dall’ARCI Caccia Certaldo. Con le pappardelle, in salmì e al forno: insomma le due specilità saranno declinate in ogni variante per accontentare anche i palati più fini. Nel menù sono presenti anche altre prelibatezze come polenta al ragù di cinghiale, penne ai funghi, coniglio fritto, carciofi fritti e vari tipi di carne alla brace. Il tutto sarà accompagnato da vini di pregio come il Chianti, la Vernaccia oppure il classico rosso toscano. Sarà possibile per chi vorrà partecipare al pranzo di Pasqua organizzato dalla sagra. Il menù pasquale prevede un aperitivo di benvenuto e antipasti misti. Come primi sono proposte le lasagne paglia e fieno al cinghiale e penne ai funghi, tra i secondi agnello arrosto al forno e tagliata sulla griglia con rucola ed infine i contorni. Per concludere il pranzo ci saranno anche dei dolci. Da bere acqua, vino, amari e caffè. La partecipazione prevede un costo fisso di 32,00 euro e richiede la prenotazione obbligatoria entro venerdì 30 marzo.