4-5 maggio, 1-3 e 8-10 giugno

SETTIMANA MEDIEVALE E GIOSTRA DELL’ARCHIDADO A CORTONA

Dove: Cortona (AR) Per info: www.giostraarchidado.com giostraarchidado@gmai.com

La giostra dell’Archidado, istituita ufficialmente nel 1397 per festeggiare il matrimonio del signore di Cortona con una nobildonna senese, è una splendida rievocazione medievale in cui i quintieri della città si sfidano in un torneo di tiro con la balestra. Ecco il programma di dettaglio: 4 maggio, dalle 21.30 alle 23.00 Colata della cera, 5 maggio, dalle 16.00 alle 18.00 Offerta dei Ceri a Santa Margherita. 1,2,3 giugno “Mercatino medievale – Antichi mestieri e sapori”, dalle ore 10 alle 22 in Piazza Signorelli. Tutta la città torna a rivivere usi e costumi del passato. Girando per le piazze si possono incontrare artigiani che modellano il rame, che intrecciano il giunco e creano bellissimi cesti; banchini con spade, pugnali, archi, ma anche libri rilegati in pelle, maschere, gioielli medievali e fiorini cortonesi, utilizzati come moneta di scambio. Un profumino aleggia nell’aria, antichi sapori si mescolano agli antichi mestieri…Tantissime prelibatezze e leccornie addolciscono i palati di chi si lascia tentare. 8 giugno, ore 21.00 in Piazza Signorelli “Giochi di Bandiere”. Il Gruppo Sbandieratori e Musici della città di Cortona, insieme ai gruppi ospitati, si esibisce in meravigliosi giochi di bandiere e musiche medievali, facendo sussultare il cuore di tutti gli spettatori presenti. 9 giugno, ore 21.15 in Piazza Signorelli “Matrimonio tra Francesco Casali e Antonia Salimbeni”. Giunge da terre lontane la bellissima Antonia, futura sposa di Francesco Casali. Tutta la città è in festa! Le rappresentanze dei 5 rioni di Cortona si riuniscono per rendere omaggio ai novelli sposi! Gli sbandieratori e i musici della città di Cortona si esibiscono in spettacolari giochi di bandiere. Cala il silenzio quando gli sbandieratori e i musici illuminano la piazza, con torce, spade e tamburi infuocati, offrendo uno spettacolo davvero suggestivo. Ore 22.30 “Tratta delle verrette”. I 5 maestri d’armi consegnano all’interno di un’anfora le sfere in legno con i nomi dei rioni. Nel silenzio assoluto le sfere vengono estratte una ad una, stabilendo così l’ordine di tiro della Giostra dell’Archidado. Tra canti e danze, viene offerto un banchetto per festeggiare i novelli sposi e l’imminente gara! 10 giugno, ore 16.00 in Piazza Signorelli “Giostra dell’Archidado”. Due balestrieri per ogni rione scendono in piazza per aggiudicarsi il maggior numero di punti nel colpire il bersaglio e conquistarsi l’ambita “Verretta d’oro”. I vincitori saranno poi festeggiati con una cena tipica, balli e canti medievali.

4-6 maggio

LA NOTTE DEI PIRATI

Dove: Porto Ercole (GR) Per info: http://lanottedeipiratidiportoercole.com/

Uno degli appuntamenti più attesi nel cartellone delle feste dell’Argentario. In un giorno e in una notte di primavera, nel primo weekend di maggio, il paese cambia faccia e diventa ancora più pittoresco e misterioso. Una trasformazione che coinvolge il lungomare e le sue caratteristiche spiaggette, e soprattutto bar, ristoranti, locali e….persone. Addobbi, scenografie, costumi e coreografie assicurano a ogni edizione nuovi motivi di divertimento e spettacolo per “pirati” e spettatori. Chi verrà a Porto Ercole nell’occasione avrà l’impressione di entrare in osterie e locande-covi di pirati, o di camminare per le vie di un porto durante uno di quegli assalti e saccheggi che qui ebbero luogo nei secoli antichi e che la festa vuole rievocare. Il sabato, all’ora del tramonto, la colorata e rumorosa sfilata delle ciurme – migliaia di figuranti – lungo la strada principale del paese rappresenta il momento più popolare, antecedente di quello più atteso e suggestivo che arriva alle prime ombre della sera, quando le ciurme, raggiunto il lungomare per imbarcarsi sui “guzzi”, le tipiche imbarcazioni locali, di lì a poco prendono d’assalto le piccole spiagge dell’insenatura, tra urla, fuochi, fumi colorati ed esplosioni, caratteristici fuochi artificiali accompagnano questo singolare e spettacolare “sbarco”. Senza un attimo di tregua tutti nei covi a consumare il rancio. Un colpo di cannone….e tutte le ciurme di corsa a prendere parte ad una divertente ed unica “ Caccia al Tesoro” in notturna. Duelli, quesiti, travestimenti, prove di ogni genere, il bacio di fuoco, la passerella della morte per cercare di prendere per primi LA CHIAVE che permetterà di aprire il forziere, che contiene…

6 maggio

PALIO DEI MICCI

Dove: Seravezza (LU) – Loc. Querceta Per info: info@prolocoquerceta.it  tel. 0584.760871

Il “Palio dei Micci” (un miccio, in vernacolo versiliese, è un asino) è una manifestazione a carattere storico-folkloristica pensata nel 1956 che ha avuto fin da subito grande partecipazione popolare. Si disputa tra otto contrade (Cervia, Leon d’Oro, Lucertola, Madonnina, Ponte, Pozzo, Quercia e Ranocchio) nella prima domenica di Maggio. Vi assistono migliaia e migliaia di spettatori provenienti da varie regioni italiane e comitive straniere. La rappresentazione ricalca il clichè delle rievocazioni medievali e rinascimentali con un carattere schiettamente popolare, e, naturalmente, con forte spirito contradaiolo con la sua sfilata in costume storico che si svolge anche per le vie del paese, e alla corsa per la conquista dell’ambito gonfalone.

TROFEO MARZOCCHINO

Dove: Firenze-Piazza della Signoria Per info: info@bandieraidegliuffizi.it Tel.348.7734497

E’ organizzato dall’Associazione Amici dei Bandierai degli Uffizi con l’aiuto del Comune di Firenze il Trofeo Marzocchino, torneo amichevole tra giovani componenti di gruppi storici di sbandieratori. Quella del 2018 è la IV edizione e si articola nell’esecuzione, da parte di ogni compagine storica partecipante, di due esibizioni che vengono accompagnate dai Musici. La suggestiva cornice di Piazza San Lorenzo, trasmette alle compagini storiche una sensazione unica che vuole essere diffusa tra i gruppi di sbandieratori dell’intera nazione e anche di livello internazionale ed estesa anche alle realtà che scommettono sui più giovani addestrando e allenando i più piccoli all’arte del maneggio della bandiera e della musica storica.

10-13 maggio

CANTÀ MAGGIO, PALIO DEI RIONI E FIERA PROMOZIONALE

Dove: Barberino di Mugello (FI)  Per info: www.prolocobarberino.net  Tel. 055.8477230-347.4928440

Festa paesana con giochi rionali e stand gastronomici. Concerti di canti popolari toscani de ‘I Maggiaioli’ in forma itinerante per le vie del paese. Il palio del Maggio vedrà anche quest’anno le varie squadre dei rioni sfidarsi in 5 giochi (tiro alla fune maschile e femminile, corsa del martinaccio, la corsa delle botti, carretti allo sterzo) che sanciranno il vincitore di questa edizione 2018. Tutto il paese vivrà l’atmosfera del Cantà Maggio ed ogni sera eventi, aperitivi e giochi si alterneranno animando i 5 rioni. La giornata conclusiva vedrà poi il coinvolgimento di tutto il paese con il “mercatino del Maggio”, l’apertura straordinaria dei commercianti del centro. Non mancheranno ovviamente, come da tradizione, le sfilate dei gruppi di maggiaioli provenienti da otto diverse località della zona.

11-13 maggio

LA MAREMMANA – RADUNO BICI D’EPOCA

Dove: Castiglione della Pescaia (GR)  Per info: www.ciclomaremmana.it info@ciclomaremmana.it

Manifestazione cicloturistica con bici d’epoca: i percorsi si articolano su strade asfaltate a basso traffico e strade sterrate che attraversano i suggestivi paesaggi toscani.

12-13 maggio

MEDIOEVO IN CASTELLO

Dove: Buti (PI) – Borgo di Castel Tonini Per info: www.medioevoincastello.it Tel. 347.7778543

Sesta edizione di questa festa medievale che ogni anno tocca migliaia di presenze. In programma mercato medievale, animazione in tema, musicisti, giullari, falconieri, giochi e spettacoli con il fuoco e tanto altro ancora. Non mancano poi i punti di ristoro: Locanda di Annibale: cena medievale (solo sabato),  Locanda dei Medici: menù alla carta, Pranzo all’accampamento con menù fisso (solo domenica a pranzo), Locanda del pellegrino: panini e birra, Locanda dei bollori: dolci medievali.

12-20 maggio

SERREMAGGIO – FESTA DI CIAMBRAGINA

Dove: Rapolano Terme (SI) – Loc. Serre di Rapolano Per info: www.serremaggio.it   Tel. 347.9517207

La festa è dedicata alla storia di Ciambragina, fanciulla di origina francese vissuta alla fine del 1300. La ragazza fu presa in sposa da Giovanni de’ Rossi, ricco commerciante senese, che la portò con sé alle Serre di Rapolano. Lì si stabilirono, acquisendo dai vecchi feudatari del paese il Cassero delle Serre, che diventò così la reggia di Ciambragina. I due giovani sfileranno di nuovo nel corso della festa, inserita nel programma di Serremaggio. Per una settimana, per le strade di Serre di Rapolano si alterneranno spettacoli, appuntamenti gastronomici, mostre e altri eventi. La Festa di Ciambragina vera a propria si terrà nelle giornate di domenica 13, sabato 19 e domenica 20, con rievocazione storica medievale con corteo storico e altri spettacoli di strada. L’appuntamento gastronomico più atteso è invece la Cena dei Cavalieri nell’antico Granaio, prevista sabato 12 alle 20:30. La Cena Povera si terrà nell’Antico Granaio invece domenica 13, sabato 19 e domenica 20 maggio.

13 maggio

PALIO IN GIOCO E LA FIERA DEL PALIO

Dove: Fucecchio (FI)– Centro storico  Per info: www.paliodifucecchio.it

Ore 9.00-20.00 Fiera del Palio, Piazza Montanelli – Viale Buozzi – Via Landini Marchiani. Mercato delle contrade, mercato dei prodotti alimentari e non, produttori agricoli, opere dell’ingegno. Negozi aperti. Giochi, gonfiabili, laboratori creativi, pony e animazioni per bambini. Ore 10.30 Sfilata dei piccoli contradaioli (partenza da Piazza La Vergine e arrivo in Piazza Montanelli). Ore 15.00 Palio in Gioco. Giochi medievali dei bambini delle contrade in Piazza Vittorio Veneto. A seguire premiazione di tutti i partecipanti e merenda con il cestino dei buoni sapori all’interno del Parco Corsini.

CASCIO IN FESTA

Dove: Molazzana (LU) – Loc. Cascio Per info: asr.cascio@libero.it  Tel. 339.8260093

Ore 9.30 SS Messa – La suonata per l’annuncio e la fine della celebrazione è a cura dei campanari dell’associazione Campanari Valle del Serchio. Dalle 12:30 alle ore 14:00 Percorso con menù degustativo: Piatto cascerotto con criscioletta, stinco al forno e dolci di Cascio. Per i bambini: “Giornata dello Sport e della Solidarietà” con Garfagnana volley, Garfagnana rugby, Gimkana ciclistica, Cefa basket, attività ludicomotoria e Staffetta family run (corsa a coppia bambino/adulto in collaborazione con il Gruppo sportivo Orecchiella). Giornata dello sport e della solidarietà a favore della fondazione dell’ospedale Meyer di Firenze.

15-20 maggio

PALIO DELLE CONTRADE CITTA’ DI FUCECCHIO

Dove: Fucecchio (FI) Per info: www.paliodifucecchio.com info@paliodifucecchio.com

Martedì 15 maggio, nella magica atmosfera di Piazza Vittorio Veneto alle ore 21.00 verrà svelato il Cencio 2018. Mercoledì 16 maggio in Piazza Montanelli alle ore 21.00 la Dea Bendata la farà da padrona per assegnare i cavalli alle Contrade. Il giovedì e il venerdì pomeriggio le contrade proveranno Fantini e Cavalli in Pista. Sabato 19 maggio, di prima mattina e nella splendida cornice del Parco Corsini i fantini sigillano la loro presenza alla corsa del giorno successivo. Domenica 20 maggio 1200 figuranti sfilano nel corteo storico nelle vie della città. Una delle più belle sfilate in Toscana che fanno da preludio alla corsa del pomeriggio, atto finale di una settimana di passione vera e intensa: la corsa dei cavalli a pelo nella buca del Palio.

17-27 maggio

MAGGIOLATA LUCIGNANESE

Dove: Lucignano (AR) Per info: www.maggiolatalucignanese.it  Tel.334.1958505

È una delle feste più antiche e di più grande tradizione della nostra regione, la Maggiolata Lucignanese, che si svolge nel bel centro della Valdichiana. È anche il maggiore evento festivo annuale di Lucignano, e richiama giustamente un folto pubblico. Il quale come ogni anno assisterà alla sfilata di carri allegorici splendidamente fioriti, creati dalle quattro contrade cittadine. Gruppi folkloristici e bande musicali faranno inoltre parte della grande festa. Domenica 20, martedì 22 (edizione in notturna) e domenica 27 maggio 2018, sfileranno per le vie del centro storico di Lucignano i carri allegorici e i gruppi folkloristici provenienti da tutta Italia. Giovedì 17 maggio avrà inizio la “Settimana Maggiolina”, che si concluderà domenica 27 con la proclamazione del carro vincente.

19 maggio

FESTA MEDIEVALE DI LARCIANO CASTELLO

Dove: Larciano Castello (PT) Per info: vedi spazio a pag. 127

La festa medievale giunta alla sua 15a edizione anche quest’anno sboccia con la primavera. Il medioevo a Larciano è storia vera. Il maestoso Castello Medievale di Larciano è pronto a stupirvi con i paesaggi mozzafiato che potrete ammirare dall’alto della Torre mentre nel Borgo Castellano un susseguirsi di eventi vi faranno rivivere l’esperienza di una giornata nel Medioevo…non manca niente: corteggio storico, addobbi e vessilli, accampamenti militari e nobiliari, macchine da guerra a difendere il Castello, agguerriti guerrieri pronti a duellare e svelare i segreti del combattimento, disfide e scuola di tiro con l’arco, spettacoli di teatranti saltimbanchi, menestrelli e mangiafuoco, tamburi, chiarine e sbandieratori, giochi e teatrino per i più piccoli, osteria del viandante e stand gastronomici per rifocillarsi, mercato di oggetti e prelibatezze, nobili, Dame, Cavalieri, Arcieri, Armigeri, Saltimbanchi e Fattucchiere, Prelati e popolani…Alle 19.30 Palio “De Lo Marzocco”, e poi acrobazie di luci e colori, tornei di tiro con l’arco, Larciano nella storia e poi “Di luci la notte si illumina”

20 maggio

OPEN DAY DELLA RISERVA NATURALE DEL PADULE DI FUCECCHIO

Dove: Fucecchio (FI) – Centro RDP Padule di Fucecchio  Per info: www.paduledifucecchio.eu Tel. 0573.84540

Dalle 9 alle 19 oltre alle aperture del Centro Visite e dell’osservatorio faunistico de Le Morette ad accesso libero, con operatore del Centro e cannocchiale a disposizione dei visitatori, mostre di disegno e fotografia naturalistica ed altri eventi straordinari; nel pomeriggio lavorazione delle erbe palustri a cura dell’Associazione Intrecci , bomboloni delle signore di Castelmartini ed altro.

4a MOTOSFOGACCIATA

Dove: Gallicano (LU)  Per info: motosfogacciata@gmail.com  Tel. 328.54911898 – 320.7979925

PROGRAMMA – Ore 8.30 ritrovo dei partecipanti presso gli impianti sportivi. Iscrizioni aperte fino alle ore 10.30. Ore 11.00 partenza.  Ore 13.00 arrivo e pranzo a Gallicano.

PALIO DEL BALUARDO

Dove: Firenze- Bastione Fonte Ginevra Per info: info@ibalestrieridifirenze.it Tel. 055.2616055

Si tratta di una gara di tiro con balestra tradizionale a braccio, con la quale si vuole celebrare una data storica per la città di Firenze, il 16 maggio del 1527.

In quella data i fiorentini cacciarono la famiglia dei Medici e proclamarono la Repubblica che durò soltanto fino al 12 agosto 1530, quando la città si arrese all’assedio delle milizie dell’Imperatore Carlo V. l programma della manifestazione prevede fino dal mattino l’apertura del Baluardo per le prove di tiro e il Trofeo individuale. La sfilata del Corteo Storico della Repubblica Fiorentina apre il pomeriggio cui seguono le varie gare individuali e a squadre tra le città dove si pratica tale disciplina.

23 maggio

LA FIORITA. ANNIVERSARIO DELLA MORTE DI FRA GIROLAMO SAVONAROLA

Dove: Firenze   Per info: www.comune.fi.it Tel.055.2616055

Frà Girolamo Savonarola, domenicano, priore di San Marco e moralizzatore dei costumi, trovò la morte sul rogo il 23 maggio 1498 in piazza della Signoria. In suo ricordo ogni anno, il 23 maggio, viene celebrata una Messa in Palazzo Vecchio mentre sulla piazza, nel luogo dove fu arso, vengono disposti dei fiori – la Fiorita – con l’accompagnamento di musica e l’esibizione degli sbandieratori. L’omaggio parte alle 9.30 da piazza della Signoria con Infiorata e Corteo storico e raggiunge Ponte Vecchio alle 10 dove sono simbolicamente gettati i petali di rosa in Arno.

25-27 maggio

CORSO DELLA NAVE

Dove: Rufina (FI)   Per info: www.comune.rufina.fi.it Tel. 055.8396523

  • Rievocazione storico folcloristica che ricorda un importante mezzo di trasporto del passato: il battello (“la nave”) che collegava, quando non c’erano i ponti, Rufina e Montebonello divise dal fiume Sieve. La manifestazione nasce per celebrare la parte più antica di Rufina: il Corso della Nave. Il primo insediamento, che ha poi portato alla nascita del paese di Rufina, si chiamava proprio Corso della Nave, perché il sentiero dove si costruirono le prime case arrivava fino ad un piccolo guado, nei pressi del torrente Rufina, e qui dalla fine del ‘700 era presente un piccolo battello che portava persone e mezzi di trasporto dall’altra parte del fiume Sieve, dove sorge l’attuale paese di Montebonello, in Comune di Pontassieve. Alle 23 di sabato 26 lo spettacolo pirotecnico lungo il fiume Sieve in collaborazione con l’Associazione per lo Scoppio del Carro di Rufina.

26 maggio

16^ EDIZIONE DEL BANCHETTO MEDIEVALE

Dove: Castiglion Fiorentino (AR) – Chiostro S. Francesco Per info: www.terziereportafiorentina.it  Tel. 348.3079053-328.7817212

Vi ritroverete dal XXI al XV secolo: ogni suono, ogni particolare, ogni personaggio sembrerà uscito dalle pieghe del tempo. Il messere e la dama, padroni di casa, accolgono i convenuti all’ingresso e li accompagnano ai tavoli apparecchiati con juta e tela grezza, sopra i quali vengono poste candele, centro tavola di erbe aromatiche e bacinelle di acqua profumata da petali di rosa. Le pietanze dai sapori agrodolci e speziati, tipiche del Basso Medioevo, vengono servite nei “cocci” di terracotta e gustate con posate di legno, mentre l’oste riempie copiosamente le brocche di ottimo vino. Il tutto accompagnato da musiche d’epoca suonate con antichi strumenti ed ammirando alla luce di torce e candele, l’esibizione di giocolieri, giullari, mangiafuoco, musici e sbandieratori. Come potete immaginare l’atmosfera sarà unica!!! Quindi vi consigliamo di prenotare in anticipo visto che i “fortunati” potranno essere solo 160. Non lasciatevi sfuggire l’occasione di una cena unica, in un ambiente splendido che molti ci invidiano.

26-27 maggio e 2-3 giugno

FESTA MEDIEVALE A MALMANTILE

Dove: Lastra a Signa (FI) – Loc. Malmantile  Per info: www.festamedioevalemalmantile.it Tel. 055.8729700

Malmantile, la frazione collinare del Comune di Lastra a Signa, assumerà le sembianze di un borgo medievale del 1400. All’interno delle Mura, edificate nel XV secolo, sarà allestita una scenografia incantevole e originale. Grazie alla presenza di oltre centocinquanta figuranti sarà ricostruito l’ambiente caratteristico del borgo medievale. Saranno rappresentati con cura i mestieri dell’epoca, con artigiani impegnati nel lavorare carta, ceramica, terracotta, ferro, legno, pietra e paglia. Non mancheranno tessitori, alchimisti, pittori e scrivani. Presso l’Hosteria o i ristori situati lungo il percorso, i visitatori saranno accolti da incantevoli dame e da prodi cavalieri per gustare un piatto tipico o un veloce spuntino. Servizio navetta dai parcheggi di Lastra a Signa

27 maggio

INFIORATA DI SCARPERIA

Dove: Scarperia (FI)  Per info: www.prolocoscarperia.it  Tel. 055 8468165

Come di consueto anche quest’anno alla fine di maggio Scarperia si riveste di fiori inaugurando una primavera tutta speciale. Le strade e le piazze del centro storico del paese vengono ricoperte di quadri floreali, alcuni in 3D, che rappresentano un tema comune, che quest’anno è “I fumetti in fiore”. I disegni sono realizzati con i petali dei fiori, principalmente garofani, che cittadini, alunni e commercianti pazientemente spetalano la sera precedente. Lungo la via principale del centro storico, Via Roma, e nelle due piazze, Piazza dei Vicari e Piazza Clasio, tra la sera del sabato e la mattina della domenica, scuole, associazioni, commercianti e cittadini daranno vita a oltre 20 quadri floreali.

120° BALESTRO DEL GIRIFALCO

Dove: Massa Marittima (GR) Per info: www.societaterzierimassetani.it

Il Balestro del Girifalco, è la tradizione massetana per eccellenza. La suggestiva manifestazione, è una gara medievale a colpi di balestra, disputata tra i tiratori di ogni “zona” della città che due volte l’anno si sfidano seguendo le regole degli antichi giochi di guerra. La disputa è dedicata a San Bernardino, con dedica particolare a “La beatificazione di Madre Teresa di Calcutta”. La gara è preceduta da un corteo storico di oltre 150 persone,  meticolosamente curato, negli abiti e negli strumenti impugnati da balestrieri e figuranti. Al suggestivo gruppo che scende dalla città alta al centro, prendono parte, i musici, i portainsegne, le dame di ogni terziere e i 24 tiratori. Al termine della sfilata, il gruppo ormai famoso in tutta Italia, della Compagnia Sbandieratori di Massa Marittima, si esibisce in volteggi e coreografie di grande impatto, dopodichè, inizia la competizione tra i Balestrieri; chi conquista con la propria freccia, l’angolo di bersaglio più vicino al centro regala al proprio terziere, la vittoria rappresentata dall’ambito drappo di seta dipinto a mano detto “palio”.

1-10 giugno

PALIO DEI BARCHINI CON LE RUOTE

Dove: Castelfranco di Sotto (PI)  Per info: FB Palio dei Barchini con le Ruote

Il Palio dei Barchini con le ruote, nasce dal desiderio di recuperare l’antica tradizione del palio corso dai renaioli castelfranchesi sui loro “barchini” nelle acque dell’Arno nelle occasioni importanti. La competizione odierna è l’evoluzione in chiave moderna della gara, e si svolge su strada con i caratteristici “barchini con le ruote” guidati da due rematori. La gara si tiene il pomeriggio ed è preceduta al mattino dal corteo delle Contrade in costume storico, con musici e sbandieratori, ogni anno con un tema diverso. Come da tradizione, molti gli eventi con tappe di avvicinamento, rituali e preparativi. Il tutto in vista della settimana precedente alla gara, per la quale il Comitato ha preparato il consueto programma di eventi collaterali con tante novità.

2-3 giugno

LUCCA MEDIEVALE

Dove: Lucca – Giardini Ex Cavallerizza Per info: www.luccamedievale.it

Una festa nella quale la tradizione incontra la cultura e lo spettacolo, con animazioni ed intrattenimenti durante tutti e due i giorni, tornei di uomini d’arme, balestrieri ed incontri all’arma bianca, giocolieri e musica, tutto all’insegna del medioevo. Nel primo weekend di giugno, quindi, spazio al medioevo tra balestrieri, dame, uomini d’arme, storia, magia e spettacolo.

3 giugno

INFIORATA DEL CORPUS DOMINI E MERCATINO DELL’INGEGNO

Dove: Fucecchio (FI)   Per info: www.prolocofucecchio.it

Nella domenica del Corpus Domini le strade del centro storico di Fucecchio vengono ricoperte da uno splendido tappeto floreale. Si tratta della tradizione dell’Infiorata che in Italia pare abbia avuto inizio nel 1265 nella Basilica Vaticana. A Fucecchio l’usanza di cospargere le strade di fiori e di rametti di bosco, alternando delle composizioni di sacre figure, risale agli anni ’30 ma è solo nel 1990 che l’Infiorata è diventata una vera tradizione. Il tappeto di fiori parte dalla Chiesa Collegiata in Piazza V. Veneto e attraversa le vie principali del centro storico; i materiali di utilizzo sono costituiti da tutte le varietà di fiori di stagione e da ogni altro tipo di materiale naturale (acini d’uva, caffè, trucioli di legno…). Sabato 2 giugno dalle 21.00 realizzazione dei tappeti floreali. Per l’occasione, i negozi del saranno aperti anche in orario serale. Domenica 3 alle 11.00 processione solenne del Corpus Domini; nel pomeriggio, mercatino “Stranidea”, Sagra della ciliegia e vendita di bomboloni caldi.

INFIORATA DEL CORPUS DOMINI A CERRETO GUIDI

Dove: Cerreto Guidi (FI) Per info: www.prolococerretoguidi.it  Tel.338.1420604

L’intero centro storico di Cerreto Guidi, un anello naturale di 450 m circa, diventa lo scenario ideale per ammirare i profumati quadri anche dall’alto delle magnifiche scalinate medicee. Quest’anno il soggetto sarà “Il gioco”. La solenne processione della domenica mattina sarà il momento più emozionate e significativo per il duro lavoro svolto la notte precedente. Una commissione tecnica sceglierà il lavoro meglio realizzato, l’artista del lavoro scelto dalla commissione vincerà una mostra personale di 15 giorni (dal 1 al 16 settembre), nella Palazzina dei Cacciatori di Cerreto Guidi nel periodo del Palio del Cerro, con riprese televisive di Toscana TV.

INFIORATA DEL CORPUS DOMINI A FARNETELLA

Dove: Sinalunga (FI) – Loc. Farnetella Per info: http://farnetella.jimdo.com  Tel.335.7320256

L’infiorata è una manifestazione a carattere religioso che avviene a Farnetella per il Corpus Domini e non solo. Una tradizione comune a molti paesi, l’infiorata, consiste nel raccogliere in zona con pazienza, petali, fiori, foglie e realizzare per i borghi un lungo e colorato tappeto, che servirà da soffice guida per la processione del Corpus Domini accompagnata dalla Società Filarmonica. La manifestazione si svolge sempre 9 Domeniche dopo Pasqua ed è libera, gratis e aperta a tutti.

INFIORATA DEL CORPUS DOMINI A PITIGLIANO

Dove: Pitigliano (GR) – Centro storico  Per info: info@comune.pitigliano.gr.it Tel. 0564.617111

A Pitigliano, nella Maremma Toscana, tutti gli anni per la Festa del Corpus Domini tutto il centro storico viene decorato con un tappeto di fiori che segna il passaggio della processione con il SS. Sacramento dell’Eucarestia. I vari Rioni del centro si vestono di mille colori articolati in disegni che hanno contenuto religioso ma anche decorativo in un trionfo della creatività e dell’arte. Molte sono le persone che volontariamente prestano il loro contributo per realizzare decori utilizzando materiali che la Natura ci mette a disposizione come petali di fiori, foglie verdi e segatura che viene colorata precedentemente. L’impegno profuso è molto. Nei giorni che precedono la Festa tutti si danno da fare per andare per campi a fare il cosiddetto “maggio” ossia il fiore della ginestra che da queste parti cresce rigoglioso. Si preparano i petali dei fiori divisi per colori che serviranno a riempire il percorso che è abbastanza lungo circa 1.500 mt. Dai bambini, agli adulti e alle persone anziane, tutti sentono come propria questa festa così significativa.

LA PROCESSIONE DEL CORPUS DOMINI E I TAPPETI DI SEGATURA A CAMAIORE

Dove: Camaiore (LU) Per info: www.comune.camaiore.lu.it

Dal 1400 Camaiore celebra il Corpus Domini con una processione, che viene preceduta dalla celebre realizzazione dei tappeti di segatura. Questi sono vere e proprie opere d’arte in forme e colori, realizzati nella sola notte del sabato dagli artigiani del paese. All´alba della domenica, infatti, i tappeti sono pronti per essere ammirati, ma solo per poche ore, perchè verranno distrutti dalla processione di fedeli. La tradizione dei tappeti risale all’800, quando i servitori spagnoli al servizio dei Borbone, realizzavano tappeti di fiori per accogliere i loro signori nelle loro dimore versiliesi. Sembra, infatti, che furono proprio alcuni servitori a consigliare ai camaioresi di celebrare la processione del Corpus Domini addobbando le strade del paese con i tappeti di fiori. Nel tempo poi, i fiori sono stati sostituiti dalla segatura, perchè molto più duttile e con una variazione cromatica maggiore.

FIORENTE

Dove: Firenze   Per info: www.comune.fi.it Tel.055.2616055

Terza edizione di questa magnifica cavalcata urbana per le strade e le piazze del centro storico di Firenze. Fiorente affonda le proprie radici storiche nelle parate a cavallo che attraversavano il monumentale centro storico di Firenze in occasione delle visite di teste coronate e altre importanti personalità. La partenza della sfilata a cavallo parte alle 8.30 dall’Ippodromo del Visarno e attraversa tutto il centro storico.