8-9 giugno

LO SCARABEO SACRO

Dove: Certaldo (FI) – Giardino di Casa Boccaccio Quando: 8-9 giugno, ore 17.00

Per info: www.oranona.it  oranonateatro@gmail.com Tel. 0571.663580

Tratto da Pace di Aristofane

Il primo approccio dell’Oranona con questo testo di Aristofane risale al 1993 e da allora si sono susseguiti vari e diversi studi e allestimenti della commedia. In questa versione farà da cornice il metafisico giardino di Casa Boccaccio.

10 e 11 giugno

NEXT STOP…GIOVANI

DON MILANI & GIORGIO LA PIRA

VIAGGIO…IN MUSICAL…A DUE TAPPE!

Dove: Firenze – Teatro della Pergola  Quando: 10 e 11 giugno, inizio ore 21.15

Per info: www.teatrodellapergola.com

Due musical che testimoniano l’attualità del messaggio di Don Lorenzo Milani e di Giorgio La Pira. Il motivo? Sono i giovani, ragazzi e ragazze di due compagnie teatrali, a mettere in scena con uno stile fresco e vivace la vita di questi due grandi testimoni. L’iniziativa Next stop giovani organizzata dall’Arcidiocesi di Firenze con il patrocinio del Comune di Firenze vuole ricordare Don Milani ed il sindaco La Pira, rispettivamente a 50 e 40 anni dalla loro morte, dando la parola, ma anche la musica ed il canto, proprio ai giovani. Sabato 10 giugno ore 21.15 Ultimo anch’io della Compagnia Fiaba Junior ci racconta Don Milani a ritmo di pop, rap, gospel e tango. Lo spettacolo ha vinto l’edizione 2016 di “In scena la fede”, la rassegna di teatro amatoriale promossa dall’ufficio di pastorale giovanile di Firenze. La regia è di Angelo Giamberini e Luca Milani. I testi e la musica sono di Alessandro Barbieri. Domenica 11 giugno ore 18.00 Verso La Primavera della Compagnia Passi di Luce restituisce la figura di Giorgio La Pira intrecciando la prosa con la musica suonata dal vivo dall’orchestra di CAVE NOTAS, diretta dal Maestro Gabriele Centorbi. Lo spettacolo si è classificato secondo a “In scena la fede 2016”. La regia è di Diego Conforti ed Elena Verdiani. I testi sono di Riccardo Bigi e Nino Mancuso. La musica è di Nino Mancuso. Un’altra ragione per venire a vedere questi due spettacoli è la beneficenza. Parte del ricavato dalla vendita dei biglietti sarà infatti devoluta per un’opera a favore dei giovani sostenuta dall’Associazione Agata Smeralda.

 

14,21,22 e 28 giugno

VIACCIA FESTIVAL

Dove: Prato – Loc. Viaccia – Giardino di Elisabetta Quando: 14,21,22 e 28 giugno

Per info: www.oranona.it  oranonateatro@gmail.com Tel. 0571.663580

Gli eventi, a cura del Circolo Arci “La Libertà del 1945”, si terranno nel Giardino di Elisabetta in via Valdingole(Viaccia). Ingresso libero, salvo dove diversamente indicato.

14 giugno ore 21

“Gioco Allegria”, animazione per bambini con A. Cecchini e G. Nicotra

21 giugno ore 21.30

“Uomo Confuso…” testi, parole, opere e omissioni, reading di e con C. Vilardo, con la partecipazione di G. Pini. Lettura di brani originali dello scrittore di Camignano e non solo, una serata all’insegna del buon umore. Pura poesia contemporanea e non solo dedicata a tutti quelli che non hanno bisogno, perché in quanto a bisogno ne abbiamo anche troppo.

22 giugno ore 21.30 

“Nemo, ma in ‘do tu vai!?” Spettacolo a cura del Teatro adulti della scuola G. Rodari di Viaccia. Ingresso 2 euro.
28 giugno ore 21.30

Kulteria nr. 1,spettacolo a cura delle compagnie teatrali KultRoses 659 e Palco libera tutti. Ingresso 6 euro

Un gruppo di attori e attrici che parla al pubblico col cuore in mano e il fegato nell’altra.

 

22 e 29 giugno, 6,13,20 e 27 luglio

ODISSEA – UN RACCONTO MEDITERRANEO

Dove: Fiesole (FI) – Teatro Romano di Fiesole  Quando: 22 e 29 giugno, 6,13,20 e 27 luglio, inizio ore 21.15

Per info: www.estatefiesolana.it

progetto e regia SERGIO MAIFREDI, consulenza letteraria GIORGIO IERANÒ e MATTEO NUCCI
direttore di produzione LUCIA LOMBARDO.
Ogni giovedì 6 episodi ciascuno con un ospite da svelare

Odissea – Un racconto mediterraneo restituisce alla narrazione orale, al cantore vivo e in carne ed ossa di fronte a noi, le pagine dell’Odissea che dagli anni della scuola abbiamo letto in silenzio. L’Odissea è la prima fiction a episodi. Questa è una delle sue forze. I racconti vivono assoluti. Il “montaggio” avviene nella testa dello spettatore che può conoscere o ignorare gli episodi precedenti.

Odissea – Un racconto mediterraneo è una rotta, la rotta di Odisseo, ed è la rotta che unisce le sponde del mediterraneo da Est a Ovest da Nord a Sud. L’Odissea è un arco che scavalca le epoche. È la classicità e al tempo stesso la modernità, inventa il flash back tremila anni prima del cinema americano, cala Odisseo all’Inferno duemila anni prima di Dante. Calipso oggi scolpisce in un sms il suo ultimo pensiero per Odisseo e Odisseo twitta la strage dei Proci anziché affidarla a Femio il cantore, padre di tutti gli uffici stampa del mondo. Ma la forza dell’Odissea resta immutata.

Odissea – Un racconto mediterraneo è un progetto permanente, un percorso da costruire canto dopo canto scegliendo come compagni di viaggio i grandi cantori del teatro contemporaneo e quegli artisti che sappiano comunicare in modo estremamente diretto, non con la protezione del “buio in sala” ma guardando negli occhi il proprio pubblico, non proteggendosi dietro gli schermi delle belle luci o di una bella musica di sottofondo ma affrontando a mani nude la parola.
In passato ne sono stati protagonisti personaggi come Ascanio Celestini, Davide Riondino, Dario Vergassola, Maddalena Crippa, Roberto Vecchioni