5aRundagiata, quando lo sport diventa spettacolo…

0

Il 3 settembre si è svolta la quinta “Run…dagiata”, ovvero la corsa dei Run…dagi, il giovane gruppo sportivo di Borgo a Buggiano che in pochi anni ha superato i 100 iscritti. Uno dei motivi è sicuramente l’interesse che molti hanno per questo sport, il nome curioso e forse contagioso,ma certamente è la passione verso la corsa uno dei motivi del successo della Run…dagiata.Anche quest’anno sono stati circa 300 i competitivi che si sono dati battaglia tra i colli medievali delle colline borghigiane con atleti provenienti da tutta la Toscana e anche dalla Liguria.

Alcuni passaggi sono stati estremamente suggestivi e molto agonistici: già partire innanzi ad un convento del 1300 è emozionante, e poi il passaggio dentro la bellissima Villa Bellavista che apre le porte a questo viaggio fantastico: dalle volte storiche del Palazzo Comunale all’ascesa di Stignano,il primo dei colli Medievali, la corta e ripida discesa dentro un uliveto adibito a pista da motocross, il ponte di Maciste, la mulattiera che arriva alla “Porta a Massa” del Colle di Buggiano, e quindi il passaggio dentro la suggestiva Via del vento. Dopo 1km di discesa ecco l’ultima corta ma ripidissima ascesa a Buggiano Castello con il gran Premio della Montagna, nella splendida Piazza Pretorio di Buggiano Castello, per poi tuffarsi in discesa nei viottoli dell’antico borgo, con vista panoramica. Quindi il passaggio sotto Porta San Martino, gli ultimi sali e scendi di “Acquavivola”, ed infine gli ultimi 3 km attraversando il centro di Borgo a Buggiano, ripercorrendo il sentiero lungo il rio Cessana e l’apoteosi di rientrare a Palazzo Bellavista e poi nel prato del convento conuna folla sempre più numerosa che attende i podisti per applaudirli dal primo all’ultimo.

La battaglia quest’anno l’ha vinta per la seconda volta un ex Run…dagio di nome Adriano Curovichin soli 51 minuti e 30 secondi, e a soli 40 secondi un altro ex Run…dagio, Antonio Prestianni, entrambi ora portacolori dell’Atletica Castelfranchese. Terzo classificato Lorenzo Checcacci del GP Alpi Apuane.Tra le donne vince la bravissima Rachele Fabbro dell’Atletica Lammari. Oltre ai 300 competitivi ci sono stati oltre 500 non competitivi che hanno potuto godere delle bellezze di questa corsa passeggiando e gustandosi questi luoghi, per poi approfittare del grande ristoro organizzato dagli splendidi ragazzidel Rione Santa Maria a base di panini con la salsiccia. Questo evento viene realizzato grazie alla passione del gruppo sportivo e grazie agli sponsor che lo sostengono, inparticolare Diadora che ha preso sottobraccio questa manifestazione dalla prima edizione, il centro diagnostico Eughenos, Cinelli Piume, Italpork,la nostra rivista QuelloCheC’è, Cioni sport, Enoteca Recanto che offre anche un ristoro, Casacolor, Sulawesi, Tipografia Vannini, e tanti altri ancora.

Il Comune di Borgo a Buggiano patrocina l’evento ed alcune associazionidel territorio sono di grosso supporto come la Croce Rossa di Buggiano che con oltre 20 uomini aiuta i Run…dagi apresidiare il percorso, l’associazione Nazionale Carabinieri Collodi- Pescia, che presta uomini nei punti nevralgici del centro, Giampiero Cappellini coni Vigili del Fuoco diVilla Bellavista, l’Avis Pubblica Assistenza, l’Associazione Buggiano Castello che allestisce il ristoro con Il Forno di Buggiano, e i Fornai Pan Brioche e la pietra miliare Simona del Dolce Forno di Santa Maria, che da 5 anni dà una grossa mano. Insomma un insieme di forze che si uniscono per rendere questo evento sportivo unico.Grazie da parte della GSD Run…dagi a tutti quelli che ogni anno lo rendono possibile facendo felici 850 persone!

Recent Posts