Torch Run per Special Olympics, dal 22 maggio in Valdinievole

0

Il 5 giugno rappresenterà una data importante per Montecatini, che sicuramente sarà ricordata da tanti. Si svolgeranno, infatti, le Specyal Olympics Italia, ovvero la XXXIV edizione delle olimpiadi per persone con disabilità intellettiva e per ogni livello di abilità. Montecatini Terme sì è aggiudicata questo evento e la Valdinievole sarà la protagonista assoluta: ben 3000 atleti saranno nella città termale, 20 le discipline a cui parteciperanno questi ragazzi.

È lodevole l’impegno da parte degli organizzatori dei giochi nazionali estivi Italia, Special Olympics Italia, che ogni anno organizza questo prezioso strumento per sensibilizzare le città coinvolte ed i territori limitrofi sul tema della disabilità intellettiva e per educare i più giovani alla comprensione e alla valorizzazione della diversità in ogni sua più ampia espressione.

Lo sport dà la possibilità a questi ragazzi di far crescere in loro l’autostima, aumentare il coraggio , d i mostrare impegno ed acquisire una sempre maggiore autonomia. Si parla dell’edizione più grande di sempre, e credo che sia un’occasione unica per dare forza a questi ragazzi e preparare loro il terreno perché possano essere i protagonisti assoluti.

L’evento sarà preceduto dalla Torch Run, che in questo caso assume un valore ancora più profondo di quello che rappresenta, ovvero oltre allo sport che unisce i popoli che porta la pace, in questo caso vedo in questa torcia il valore dell’integrazione di questi ragazzi. La torcia, simbolo olimpico per eccellenza, partirà il 16 maggio da Firenze, attraverserà Prato, Pistoia, Viareggio, Lucca per poi effettuare diverse tappe tra i paesi della Valdinievole ed io sarò tra i tanti tedofori che porteranno questa torcia.

Un ringraziamento particolare ad Antonietta Schettino che si è presa in carico questa importante responsabilità, organizzando i vari gruppi di runner che correndo si passeranno questa torcia in Valdinievole a partire dal 22 maggio: prima tappa da Altopascio a Piazza Mazzini di Pescia dove verrà acceso il tripode.

Le tappe successive si svolgeranno tra i vari comune della Valdinievole fino alla data inaugurale dove l’ultimo gruppo di tedofori accompagnerà alcuni ragazzi all’accensione del tripode all’Ippodromo Sesana di Montecatini Terme, per dare il via a questa XXXIV edizione.

Non vedo l’ora di portare questa torcia assieme agli amici Run… dagi, perché uno dei motivi per cui è nato questo gruppo è proprio quello di promuovere i valori di integrazione, di unione, di pace, di gioia di fare sport e in questo caso quella fiaccola accesa rappresenterà un messaggio di integrazione, per combattere i pregiudizi nei confronti della diversità e far capire quanto è grande il dono di essere in salute e soprattutto in autonomia.

Ecco perché bisogna imparare a non guardare tanto l’orologio, soprattutto ad una certa età, vivendo in armonia e facendo qualcosa anche per coloro che hanno da lottare di più nella vita. Ringrazio personalmente Antonietta per aver dato la possibilità a tutti noi di portare in Valdinievole questo importante messaggio.

Recommended Posts